Supplì al Gruyère

Ciao!!!!!!

Il post di oggi potrebbe intitolarsi, “meglio tardi che mai“, e come sottotitolo aggiungerei pure “l’importante è partecipare“.

I CONTEST.
All’inizio, appena aperto il blog (3 anni e mezzo or sono), partecipare ad un contest o a una raccolta, era, per me, un modo come un altro per entrare in contatto con altre blogger, e per divertirmi naturalmente.

Oggi, invece, se decido di parteciparvi, lo faccio spinta dal cuore, dal desiderio di dare il mio piccolo contributo in un “progetto” in cui credo.

E proprio per questo, quando prendo l’impegno di esserci, lo faccio anche con la “testa”, ovvero pensando e riflettendo su che tipo di ricetta proporre e su come realizzarla.

Ahimè, però, questa volta sono arrivata tardi, anzi, fuori “gara”, ma non importa voglio parteciparvi lo stesso!

Pensare a una ricetta con il formaggio Le Gruyère DOP, non è stata una cosa molto semplice per me. 

Ammetto la difficoltà di trovare un abbinamento che soddisfasse il mio palato, in primis.
Pansavo e volevo, una ricetta che mi permettesse di usarlo nella “giusta dose“, e al tempo stesso,volevo qualcosa che si potesse mangiare a piccoli bocconcini.

Così l’idea! Dei supplì che al loro interno custodiscono un cuore morbido e saporito…

Supplì al Gruyère

INGREDIENTI:

* 1 scalogno
* 4 cucchiai di olio EVO
* 150 di riso carnaroli
* 10 cl di vino bianco
* brodo q.b.
* 40 gr di burro
* gruyère

 Per frigger:
* 2 uova
* farina 00
* pangrattato
* olio per friggere

PROCEDIMENTO:

1 – Per prima cosa occorre preparare il riso. Tagliate lo scalogno a pezzettini piccoli e fatelo imbiondire in una casseruola dove avrete messo l’olio. 

2 – Aggiungetevi quindi il riso, tostatelo e unite il vino bianco. Fatelo evaporare. 

3 – A questo punto iniziate a cucinare il riso, unendo, poco per volta, il brodo caldo. Proseguite così fino a cottura ultimata (circa 15minuti). Togliete la pentola dal fuoco e mantecate con il burro mescolando con cura. Lasciate raffreddare completamente il riso, mi raccomando.

4 – Tagliate il gruyère a cubetti piccoli. Prendete una manciata di riso tra le mani e, compattandolo nel palmo della mano, iniziate a formare una pallina. Inseritevi al centro un cubetto di formaggio e chiudete bene. Ripetete questa operazione fino a esaurimento del risotto.

5 – Passate le palline nell’uovo leggermente sbattuto in un piatto, quindi rotolatele nella farina, ripassatele nell’uovo e per finire nel pane grattugiato. Questa “doppia” panatura  ci permette di ottenere una bella “crosticina” in cottura, ma soprattutto che il nostro supplì non si rompa.

6 -Friggete in olio ben caldo per 2-3 minuti, quindi sgocciolate i vostri supplì su carta assorbente.

Bon Appétit!

 QUESTA RICETTA L’HO PENSATA E REALIZZATA PER
http://www.peperoniepatate.com/2014/09/noicheeseamo-il-3-contest-dei-formaggi.html

 

5 Comments

  • Reply
    Francesca Cimarelli
    18 Novembre 2014 at 20:24

    Ma dai, guarda che bei supplì !!! Anche se sei fuori concorso vale lo stesso la pena di pubblicarli ma soprattutto di cucinarli!!

  • Reply
    Elena
    19 Novembre 2014 at 9:18

    ma che meraviglia questa ricetta, è da provare assolutamente! complimenti

  • Reply
    Batù Simo
    19 Novembre 2014 at 17:21

    i supplì sono un po' come le polpette ma chi riesce a fermarsi? buonissima la tua versione! per il concorso pazienza dai… hai deliziato noi come premio di consolazione 🙂

  • Reply
    Cecilia Concari
    20 Novembre 2014 at 12:03

    Concordo, hai fatto benissimo a pubblicarla anche se fuori gara, sono meravigliosi, nel portauovo, poi, fanno un figurone
    ciao, baci!
    Cecilia (niufollouer)

  • Reply
    Elisa Di Rienzo
    20 Novembre 2014 at 19:04

    sai che non loi faccio mai i supplì!!!!???
    ma quanto mi piacciono!!!

  • Leave a Reply