giovedì 18 settembre 2014

iconaGrissini Cacio e Pepe

Ciao!

Ho passato tutta l'estate pensando a come il sistema scolastico italiano sia del tutto "discutibile".

Mi sono chiesta come sia possibile che ci siano 3 mesi e mezzo di vacanze estive, ma non solo per noi genitori che dobbiamo organizzare e gestire il tempo dei nostri figli, ma anche per loro stessi, che perdono il ritmo dello studio.

Ad ogni modo, senza quasi rendermene conto, lunedì le scuole sono riprese: terza e quinta elementare aspettano le mie cucciole per nuove avventure.

Ma come è possibile? Mi sembra ieri che le lasciavo alla scuola dell'infanzia, con le braccine paffute alzate e tese verso di me e gli occhioni lucidi.

Lunedì le ho accompagnate, orgogliosa e questa volta gli occhi lucidi io perché, sappiatelo, sono una di quelle che comunemente viene definita "mamma chioccia".

Ma veniamo alla ricetta di oggi.

Se Sara Papa condivide sui social network una sua ricetta, state sicuri che non me la perdo. Se poi si tratta di grissini, ho giusto il tempo di riordinare le idee e sono già pronta per impastare.

La sua grande professionalità e indiscussa bravura è nota a tutti, e come sempre, le sue ricette sono una garanzia di riuscita e bontà

Amate i grissini? Allora dovete provare questa ricetta.


GRISSINI CACIO E PEPE



Ingredienti:

* 600 g di farina Petra
* 60 g di pecorino stagionato grattugiato
* 150 g di lievito madre (oppure15 g di lievito di birra)
* 320 g di acqua
* 80 g di olio EVO
* 10 g di sale
* pepe in grani q.b.

* 1 uovo per spennellare


Procedimento:

1 - Setacciate la farina e mescolatela con 20 gr di pecorino grattugiato.

2 - A parte sciogliete il lievito nell’acqua, quindi, unitelo alla farina e iniziate a impastare. Aggiungete il sale e l’olio e continuate a lavorare fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Lasciatelo lievitate in una ciotola unta di olio fino al raddoppio del volume (coprite la ciotola con della pellicola alimentare).

3 -Riprendete l'impasto e stendetelo con le mani fino a ottenere uno spessore di circa 1 cm. Spennellate la superficie con l’uovo e cospargete con il restante pecorino e il pepe macinato

4 - Con l'aiuto di una rotella taglia-pizza, tagliate delle strisce larghe un centimetro e arrotolatele su sé stesse. Mettetele nella leccarda ricoperta di carta forno e lasciatele lievitare nuovamente, per circa 30 minuti.

5 -Cucinate per circa 20 minuti a 200 ° (dovranno assumeranno un colore dorato). Una volta pronti,  fateli raffreddare in forno quindi servite.


Bon Appètit!

 



lunedì 15 settembre 2014

icona Concorsi a base di Like, no grazie!

 Ciao a tutti, oggi non vi lascio nessuna ricetta,
 ma condivido con voi una protesta su un argomento al quale tengo e credo molto.




Oggi, 15 settembre 2014, è stata organizzata, 
su proposta di Teresa Di Masi, 

 una protesta contro quei concorsi in cui i vincitori 

non sono scelti da una giuria di professionisti, 

ma sono decretati dai "Mi piace"


Perché siamo contrari ai concorsi a base di LIKE?
 
- perché non premiano la bravura e la competenza;
 
- perché rappresentano per eccellenza l’anti-meritocrazia;
 
- perché sono la versione facebookiana delle lobby, del nepotismo, delle baronie;
 
- perché danneggiano anche l'azienda che vi si affida
(che finisce per fare spam e non pubblicità).

 
Molto meglio una sana e golosa competizione 
 a suon di mestoli, pentole e assaggi visivi, 
ma soprattutto…  
che vinca il migliore!

 
Oggi vengono postati centinaia di messaggi unificati e con lo stesso logo, nella speranza che, insieme, riusciremo a convincere i produttori che esistono altre vie, molto più efficienti ma soprattutto meno mortificanti della caccia al "Mi piace".

Sara

giovedì 11 settembre 2014

iconaTortine pesche e mandorle

Hola!

Lo ammetto, andare in una libreria, per me, è una cosa assai "rischiosa".

Mi perdo tra le pagine dei libri, le sfoglio, le annuso, le osservo catturata dalle mille parole e dalle foto. I minuti scorrono veloci, in quei momenti "mi volano" a tal punto tale che, posso restare in contemplazione di un libro anche un'ora, senza rendermene conto. Anche voi siete come me?

La stessa cosa mi succede nelle edicole ben rifornite; le riviste food e di fotografia mi travolgono sempre, mi piace osservare le ultime novità, le foto pubblicate e le "tendenze" del momento, e alla fine non riesco mai a uscire a mani vuote, la curiosità di scoprire cose nuone è sempre tanta.

E così,  ritorno a casa con la rivista di Jamie Oliver, curiosa di leggere le sue ricette.



Premetto una cosa: prima di avere il blog preparavo sempre le solite 2-3 torte, quelle "collaudate", diciamo, e non provavo mai nulla di nuovo per il terrore di sbagliare.

Questo è un altro aspetto che mi porta a dire che per me Dolcizie è "terapeutico". Grazie a lui, infatti, mi sono "lanciata" nel provare e sperimentare nuove ricette, e ora, sappiatelo, non amo rifare lo stesso dolce più di 2-3 volte.

Ma questa ricetta, signori e signore, questa ricetta mi ha conquistata. In pochi giorni l'ho già rifatta 4 volte, e non riesco a smettere.

Semplice e veloce da preparare, vi regala delle tortine che sono a dir poco "fantastiche", il tutto in pochissimo tempo. Allora cosa aspettate a provare?


TORTINE PESCHE E MANDORLE



Ingredienti: (per 6 persone)

* 500 gr di pasta sfoglia (se volete farla in casa qui trovate la ricetta altrimenti prendete quella rettangolare già pronta)
* 120 gr di burro morbido (suddiviso in 100gr+20gr)
* 75 gr di zucchero semolato
* 100 gr di mandorle in polvere
* 1 uovo
* buccia grattugiata di 1/2 limone
* 1/2 cucchiaino di estratto di mandorle (io ho messo invece l'estratto di vaniglia, per dare una retrogusto più particolare)
* 6 pesche mature

Procedimento:

1 -  Stendete la pasta sfoglia su una superficie infarinata, quindi tiratela fino a raggiungere uno spessore di 3-4 mm e ricavatene dei dischi di 14cm di larghezza. (usate un coppapasta o un piattino).

2 - Disponete quindi i dischi nella leccarda rivestita di carta forno, mantenendo mi raccomando una distanza un alcuni cm tra un disco e l'altro.

3 - In una ciotola mescolate 100gr di burro con lo zucchero, l'uovo, la farina di mandorle, la buccia di limone e l'estratto di mandorle. Mescolate per far amalgamare il tutto, ora il vostro ripieno è pronto. Semplice vero?

4 - Stendete il composto sopra ogni disco, lasciando però un paio di mm liberi dal bordo (4-5mm). Disponetevi sopra le pesche tagliate a fettine sottili sottili quindi cospargete con dello zucchero semolato e dei fiocchetti di burro (i famosi 20 gr tenuti da parte).

5- Infornate a 220° per circa 20 minuti.


Bon Appètit!


venerdì 5 settembre 2014

iconaQuadratini ai marshmallows e cioccolato bianco

Hola e buon venerdì a tutti.

Per il terzo anno consecutivo, ad agosto siamo tornati alcune settimane in montagna, precisamente a Gallio. Questo è uno dei 7 comuni dell'altopiano di Asiago.

Piccolo e molto accogliente centro turistico, permette in poco tempo di raggiungere moltissimi sentieri e località limitrofe. Inoltre nel periodo estivo organizza moltissime attività per le famiglie e i bambini.

A farmi "innamorare" inoltre di questo posto, sono state le persone che ho conosciuto in questi anni e che puntulamente rivedo ogni estate.

Conosciuta dagli abitanti del luogo come "quea dei dolsi" (= quella dei dolci) o come "quea che veste sempre de nero", quest'anno con mia somma gioia hanno imparato che mi chiamo SARA!

Sorrido ripensando a questa cosa, ma in effetti adoro viziarli con torte e biscottini durante la mia permaneza.

E loro mi accolgono con entusiasmo offrendomi quanto necessario per "pasticciare". Alla mattina si leva un grido: "Sara i ovi", esco e dal balcone vedo Tony con le uova fatte dalle sue galline appena raccolte.

E poi la dolcissima signora Evelina, anche lei in vacanza come me, mi vizia e tra una fettina del suo pasticcio e le sue patate "speciali", mi offre anche la frutta del suo orto e tanto altro.

E poi, naturalmente, ci sono le amiche.
Posso dirvelo? Sento già la loro mancanza... i "caffettini" bevuti al volo tra una partita di pallavolo e l'altra, i pomeriggi passati a ridere e parlare di tutto con Emma, Silvia e Michela.



lunedì 1 settembre 2014

iconaCrostata di fichi e rosmarino

Hola!!!!!!!!!!!

Oggi è il Primo Settembre e puntuali e cariche di energia e idee, noi di Re-Cake torniamo per tenervi compagnia e giocare insieme.

Perché non mi stancherò MAI di sottolinerare che Re-Cake è Divertimento, Condivisione, Passione e Sinergia.

Siamo qui tutte insieme per provare ogni mese delle ricette nuove, ricette che magari non avremmo mai avuto il coraggio di provare per il timore di sbagliare o di non riuscirci, e RE-CAKE è tutto questo, imparare ed aiutarsi perché l'unione fa la forza e crea quella sinergia fantastica che ci da ogni mese una carica stupenda per continuare a migliorarci.




Amiamo dare risalto ai prodotti che Madre Natura ogni mese ci offre, e per noi Settembre è rappresentato dai FICHI, che personalmente ADORO!

Certo, quest'anno il clima ha inciso ahimè nella loro maturazione, devono essere colti al momento giusto e anche solo un temporale (e se ha piovutoooooooo) rovina questo frutto strepitoso!



sabato 30 agosto 2014

iconaTorta Cappuccina

Ciao e ben ritrovati!

Pochi giorni e le mie ferie termineranno, un'estate pazzerella per quanto riguarda il tempo (che in montagna ha fatto un po' il birichino), ma poco importa, stare con la mia famiglia è la cosa più bella.

Ma delle mie vacanze vi racconterò un'altra volta.

Dopo alcune settimane via, sento sempre il desiderio di ritornare a casa, nel mio "nido", di girare la chiave e risentire il profumo che caratterizza la mia casetta (avete mai notato come ogni casa ha il suo profumo inconfondibile?), guardarmi intorno e rivedere il mio cucinino 2mt per 2 ma dove non manca nulla, le mie dispense piene zeppe di stampi, accessori, pirottini ...

E una cosa che mi piace Molto è trovare nella cassetta della posta le riviste alle quali sono abbonata; come una bimba di fronte a un pacco regalo le scarto e sfoglio con avidità, appuntandomi le ricette che catturano la mia attenzione e che desiderio fare quanto prima.

Il tempo necessario di sistemare le valige, qualche lavatrice (sempre troppe!) e mi ritrovo subito con le mani in pasta.

Questo mese "Cucina Italina" mi ha "stregata" con un sacco di ricette che non vedo l'ora di provare, la prima è questa, dove Ricotta e Spinaci si amalgamano in un ripieno classico, racchiuso in uno scrigno friabile e delicato.



Simile alla torta pasqualina come ripieno, si diversifica perché il ripieno viene accolto e chiuso tra delle sfoglie di pasta sottile che sono sovrapposte tra di loro.

Allora pronti per iniziare a preparare questa torta salata strepitosamente buona?


martedì 5 agosto 2014

iconaUn ghiacciolo speciale....

CIAO A TUTTI !

VOGLIO RINGRAZIARVI

PER L'AFFETTO CHE SEMPRE MI DIMOSTRATE,

PER I COMMENTI CHE MI LASCIATE E CHE MI SCALDANO IL CUORE,

PER L'INFINITA PAZIENZA CHE PORTATE CON ME

INSOMMA GRAZIE DI TUTTO !


L'AUTO è quasi carica: farine, stampi, teglie sono già pronti, 
 perché anche in vacanza io Devo pasticciare....

Domani si parte...

Nell' augurarvi un buon agosto, 
vi lascio un'idea semplice....

trasformare una semplice macedonia
 in un ghiacciolo da condividere con gli amici 
(e mia figlia non ci ha pensato due volte). 

Ci rivediamo mercoledì 27
Sara




lunedì 4 agosto 2014

iconaLa Pita

Ciao e buon lunedì a tutti!

Sono veramente dispiaciuta, in questi due mesi sono un po' assente dal blog, ma con le bimbe a casa in vacanza, anche solo accendere il pc risulta essere un'ardua impresa!

"Giochi con noi?" "Facciamo un dolce insieme" "Andiamo a pattinare?", queste sono solo alcune delle mille domande che ogni giorno mi pongono...

La cosa positiva, però, è che continuo a sperimentare e provare nuove ricette, da oggi sono finalmente in ferie e i progetti per questo agosto sono molti, anzi moltissimi, tra cui quello di dedicarmi con maggior impegno alla fotografia, che resta sempre la mia grande passione (anche sei i risultati tardano ad arrivare... ma se non mi applico  ).

La ricetta di oggi! Ecco cosa è successo..



Sabato scorso la mia bimba mi dice di essere annoiata, fuori piove e nessun gioco la garba. Sfoglio il libro che sto leggendo e subito sono illuminata da un'idea!

Pochi istanti dopo siamo stiamo impastando, anzi STA IMPASTANDO, perché questi panini li ha fatti lei (che a 7 anni ha fatto i suoi primi panini da sola.. questi), io ho solamente pesato le pezzature alla fine e fatto i passaggi delle pieghe (perché lei era catturata da un cartone animato...  il meritato riposo dopo aver impastato).


venerdì 25 luglio 2014

iconaPan Brioche allo yogurt d'albicocca

Ciao e buon venerdì a tutti ! Pronti per il weekend?

Posso dire che questa estate "pazzerella", dove si alternano giornate tipicamente autunnali (15°) a giornate estive e afose (38°), sono una scocciatura per diversi motivi, ma se proprio vogliamo trovarci un aspetto positivo, allora mi sento di dire "jejejejeje" perché nelle giornate fresche posso ancora accendere il forno senza sciogliermi pure io.

Una delle cose che trovo più belle dell'avere un blog, è che mi permette di conoscere "virtualmente" delle persone con le mie stesse passioni e con il mio stesso spirito di condivisione.

Sono sincera, finora non ho trovata NESSUNA blogger che non mi abbia aiutata o consigliata nei momenti di difficoltà. E questa cosa non è da tutte, io ho delle amiche che per condividere con me una loro ricetta mi fanno "sudare 7 camicie", ne sono "gelose"...

Badate bene, posso capire anche questo punto di vista, ma penso che non siano solamente gli ingredienti combinati tra di loro a fare un dolce (nel mio caso), ma la nostra energia, la passione, l'amore che trasmettiamo e mettiamo in quel che facciamo nonché la nostra esperienza. Quante volte rifaccio una ricetta assaggiata da qualcuno e mi riesce completamente diversa.. in peggio !

Ho avuto anche la fortuna di conoscere personalmente alcune blogger, ed è stato bellissimo rendermi conto che quelle sensazioni captate "via web", sono le stesse che ho provato quando le ho incontrate. Io sono una persona che va molto "a pelle" (avete presente quel feeling che sentite subito tra voi e una persona appena incontrata?), e raramente mi sbaglio (modesta eh?),



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...