... benvenuti nel mio blog di piccole delizie ...

lunedì 23 marzo 2015

iconaCroissant

Hola!

Avete mai avuto voglia di provare a fare in casa un croissant e poi vi siete fermati per paura di non riuscirci?

Io tante volte, lo confesso, ho cercato nel web, nei libri che ho in casa, tra le amiche... la ricetta perfetta, quella che riesce al primo tentativo e che sia a prova di "principiante".

Ma ogni volta mi sono trattenuta, preoccupata del fallimento...

Poi, sfogliando uno dei miei libri preferiti, "Come si fa il pane", l'ho vista.... pagina 137, era lei... la ricetta dei croissant.



A darmi coraggio "lui", Emmanuel Hadjiandreou, l'autore del libro; "lui" nel senso che in tutte le sue ricette le spiegazioni sono chiare e precise, munite di passo a passo e il risultato è sempre garantito.

Diverse le ricettine (la Pita, il pane al pomodoro, il soda bread, il pan bauletto...) che vi ho proposto e che sono tratte da questo libro, perciò credetemi, armatevi di un pizzico di coraggio, di tempo e otterrete dei croissant sfogliati davvero buoni.

Come sempre vi ricordo che se avete dubbi sono qui, ho cercato di fare delle foto con il cellulare mentre procedevo con la preparazione, in modo da fornirvi un piccolo aiuto ... buona lettura e buon croissant a tutti!



INGREDIENTI:

* 250 gr di farina 0
* 20 gr di zucchero semolato
* 1 cucchiaino di sale (sono circa 5gr)
* 10 gr di lievito di birra fresco
* 125 ml di acqua calda (non bollente!)
* 150 gr di burro leggermente ammorbidito
* 1 uovo medio sbattuto con un pizzico di sale (serve per spennellare alla fine i croissant)


PROCEDIMENTO:

Vi consiglio di iniziare questa preparazione nel tardo pomeriggio. Ora capirete il perché.

1 - In una ciotola mescolate la farina con lo zucchero e il sale. Questi sono i vostri ingredienti "secchi".

2 - In un'altra ciotola invece (che sia più grande della prima), sciogliete il lievito nell'acqua. Ecco gli ingredienti "umidi".

3 - Unite ora gli ingredienti secchi a quelli umidi e mescolate fino a ottenere un impasto omogeneo. Coprite con della pellicola per alimenti la ciotola e lasciatelo riposare per 10 minuti.

4 - Dopo il tempo di riposo, lasciando l'impasto nella ciotola, tirate un pezzettino dell'impasto prendendolo dal lato, e ripiegatelo verso il centro. Ruotate la ciotola e ripetete l'operazione con il resto dell'impasto. Saranno circa 7-8 pieghe (come dalla foto, spero di essere riuscita a spiegarvi benino... altrimenti chiedetemi pure).



5 - Coprite la ciotola e fate riposare l'impasto per altri 10 minuti, quindi ripetete il punto 4. In tutto, il passaggio di riposo-pieghe deve avvenire 4 volte. Ecco perché dovete, soprattutto in questa fase iniziale, non avere fretta.

6 - Terminata per la 4 volta la fase delle pieghe, coprite la ciotola e questa volta ponetela in frigo a riposare, per tutta la notte.

7 - La mattina successiva, riprendete il vostro impasto e lasciatelo tornare a temperatura ambiente. Con il mattarello stendetelo fino a ottenere un quadrato di circa 12 cm lato.

8 - Prendete il burro dal frigo e tagliatelo in modo tale da avere un rettangolo di circa la metà delle dimensioni dell'impasto. Vi raccomando di prestare attenzione a questo dettaglio: lo spessore dell'impasto deve essere più o meno la lo stesso di quello del burro. Appoggiate il burro in diagonale rispetto al quadrato dell'impasto. Ora ripiegate gli angoli di quest'ultimo verso l'interno, in modo tale da chiudere il burro come fosse un pacchettino.

9 - Con il mattarello premete leggermente il vostro "pacchettino" (posto in verticale rispetto a voi), quindi con attenzione iniziate a spianare l'impasto fino a ottenere un rettangolo di circa 1 cm di spessore (lavorate l'impasto stendendolo in verticale rispetto a voi). Se dovesse servire, spolverizzate pochissimo il piano di lavoro con della farina. Non esagerate mi raccomando!



10 - Piega a 3. Girate ora il rettangolo ottenuto affinché sia in orizzontale di fronte a voi, ripiegate un terzo verso il centro, quindi il restante terzo. Il risultato sarà quello di avere 3 rettangoli di impasto messi uno sopra l'altro. Fate un segno con un dito affondandolo leggermente nell'impasto nella parte bassa, per ricordarvi che avete fatto un giro di pieghe. Avvolgete l'impasto nella pellicola alimentare e mettete in frigo 20 minuti.

11 - Trascorso questo tempo, toglietelo dal frigo e dare un'altro giro di pieghe. Ricapitolando: ponete il panetto affinché sia con le "chiusure" delle pieghe messe in verticale rispetto a voi (ecco che il segno fatto prima del riposo vi torna utile come riferimento), quindi stendete in verticale l'impasto, girate il rettangolo per posizionarlo in orizzontale rispetto a voi e fate le pieghe spiegate sopra. (punto 10). Ora fate 2 segni e riponete in frigo per altri 20 minuti.

12 - Siamo ora al terzo e ultimo giro di pieghe. Ripetete nuovamente il punto sopra, ora avrete girato la pasta 3 volte e avrete 3 tacche. Mettete in frigo a riposare questa volta per 40 minuti.

13 - Ora inizia la formatura del croissant! La parte più divertente!
Riprendete l'impasto e stendetelo in un rettangolo di circa 24-38 cm. Posizionatelo in orizzontale rispetto a voi. Iniziate a ritagliare dei rettangoli (io mi sono fatta prima dei leggeri segni per andare poi decisa nel taglio) che saranno lunghi e sottili. Arrotolate quindi ogni rettangolo partendo dal lato corto e formate il tipico croissant.

14 - Disponeteli nella teglia ricoperta di carta forno, lasciando un po' di spazio tra l'uno e altro in quanto lieviteranno ancora. Lasciateli lievitare per un paio di ore.

15 - A lievitazione quasi ultimata, accendete il forno e portatelo a 240°. Nel fondo ponetevi un pentolino di acqua che servirà per creare la giusta umidità. Vi raccomando inserite un pentolino che possa andare in forno.

16 - Spennellate i vostri croissant con l'uovo sbattuto (con un po' di sale) e infornate. Abbassate al temperatura a 220° e cucinateli per circa 15-20 minuti.

Se durante la cottura vedere uscire del burro dai croissant non preoccupatevi, è normale. Vi consiglio di farcirli in un secondo momento, quando saranno tiepidi

Avrete un croissant sfogliato abbastanza "burroso" (detto in modo "semplice semplice"), che personalmente adoro mangiare anche senza alcun ripieno.

Non spaventatevi per i passaggi, rileggete la ricetta un paio di volte e seguitela pari pari, se avete bisogno di aiuto ricordatevi che io sono sempre qui, contattatemi via mail.

Bon Appétit!




venerdì 13 marzo 2015

iconaMy Giveaway - The Winner is.....

Eccociiiiiiiiiiiiii !!!!!!!!!!!!!!

http://www.dolcizie.com/2015/01/happy-birthday-dolcizie-giveaway.html


GRAZIE  a tutti per aver partecipato, per la pazienza che avete portato nell'aspettare che inserissi i vostri link, per i bellissimi auguri che mi avete lasciato... GRAZIE DI CUORE!

Ieri sera, sotto la mia super visione,  le mie bimbe hanno......

Hanno controllato la lista dei 104 partecipanti, tirato fuori le pedine della tombola, le hanno contate e hanno inserito delle pedine simili su cui avevano scritto i restanti numeri (dal 100 al 114).

Hanno mescolato, pescato, estratto e scattato con il mio cellulare!

E io vi comunicherò chi è la fortunata estratta, con un collage di questi momenti.

Loro si sono divertite un sacco, spero anche voi.



Vince: 
-un anno di abbonamento a Sale & Pepe
-il bellissimo libro della mia amica Patrizia De Angelis
-un set di pirottini


 

IL NUMERO....................... 81!!!!!!!!!


CONGRATULAZIONI GIULIA!!!!!!!!!!!!!!

Le mie bimbe hanno voluto guardare il tuo blog, leggere chi sei ... e sono state doppiamente felici, perché una delle mie due bimbe si chiama anche lei Giulia ;)

Mandami i tuoi dati via mail (dolcizie@gmail.com)

 
A PRESTO 
CON TANTE ALTRE NOVITA'
BACIO




Il presente giveaway non comporta alcuna violazione delle norme su concorsi a premi, poiché rientrante nella previsione di cui all’art. 6 lett. d) del DPR 430/2001.

mercoledì 11 marzo 2015

iconaGIVEAWAY ... AGGIORNAMENTO

Ciao!

Nel ricordarvi che alla mezzanotte di oggi, scade il mio Giveaway, vi voglio rassicurare su alcune cose...



Ho avuto dei problemi con blogspot che non caricava i commenti, problema ora risolto. Questo ha rallentato ulteriormente l'aggiornamento della lista dei partecipanti.

Inoltre blogspot, superati i 200 commenti, oscura i restanti ultimi, per vedere se il vostro commento è stato pubblicato, dovete cliccare infondo infondo il tasto CARICA ALTRO.

Se vedete il vostro commento state tranquilli, entro domani a pranzo vi inserisco tutti. :)

Come capire se siete stati inseriti?

1 -Se vedete il vostro nome nella lista dei partecipanti
2 - Se ho risposto al vostro commento
3 - Se ho lasciato a mia volta un commento nel post da voi linkato

Per chi non ha un blog ma partecipata tramite mail, fb, twitter vale lo stesso criterio, fatta eccezione del punto 3.

L'ESTRAZIONE 
AVVERA' DOMANI SERA ALLE 18, 
CON L'AIUTO DELLE MIE CUCCIOLE

VENERDI' ALLE ORE 14 COMUNICHERO' IL FORTUNATO/A ESTRATTO/A

 BUONA FORTUNA A TUTTI!
Sara

iconaPlumcake cioccolato e banana

Hola ... siamo l'11 MARZO !!!!!!!!!!!!!

Cioè sono 11 giorni che non posto una ricettina??????????? Ops, il tempo mi è volato in queste settimane! Ci siete? Mi aspettate vero?



Sono stati 11 giorni intensi per me.

Sono stata impegnata con lo staff Re-Cake, con il blog che faceva i "capricci" e non pubblicava i commenti che lasciavate e le mie risposte, e le giornate frenetiche tra lavoro, casa e scuola!

La tradizione del plesso scolastico dove vanno le mie bimbe, prevede che le classi quinte siano le protagoniste di uno spettacolo teatrale, a maggio.

Copioni alla mano, prove con il regista a scuola, coreografie da studiare e noi mamme alle prese con i lavori sartoriali, le idee per il trucco e le pettinature...e così mi sono volati via i giorni.

Poi ieri tra una riunione a scuola, canto e varie commissioni, infornavo torte e biscotti per LEI, che oggi compie gli anni.

Lei che mi correva incontro non sapendo ancora ben camminare, e mi saltava in braccio quando andavo a prenderla al nido, lei che a 2 anni faceva da "mammina" a sua sorella e guai se la lasciavo anche solo un attimo piangere, lei che mi aiutava nelle mie ricettine (ecco le loro manine che impastano in questo post), lei che un giorno ha detto "oggi cucino io", e a 7 anni ha preso un  mio libro e ha impastato i suoi primi panini, lei con la sua stupenda PITA ("mamma ho voglia di impastare", mi disse un anno fa) ..lei che mi controlla i set quando faccio una foto (e spesso critica anche la disposizione delle cose!).

LEI, MIA PICCOLA AIUTANTE, OGGI COMPI 11 ANNI E IO SONO SUPER FELICE !

Amore ti dedico questa canzone...  




Il mio CONTEST scade alla mezzanotte di oggi, 11 marzo, proprio per festeggiare non solo il mio compleanno e quello del blog, ma soprattutto il suo.

Domani, dopo la scuola, le chiederò di estrarre il vincitore, e il 13 a quest'ora, vi comunicherò il fortunato/a estratto.

Ma parliamo della ricetta di oggi.



Vi propongo un plumcake saporito, morbido, profumato, perfetto per la colazione o la merenda, un dolce che piace a grandi e piccini, e, cosa da non sottovalutare, semplice e veloce da preparare.



PLUMCAKE CIOCCOLATO E BANANA
-ricetta tratta e riadattata dal libro di Marha Swift e Lisa Thomas- 




INGREDIENTI:

* 125 gr di burro a temperatura ambiente
* 250 gr di zucchero di canna chiaro
* 2 uova
* 250 gr di farina 00 (setacciata)
* 2 cucchiaini di lievito per dolci
* 3 banane (o 4 se sono piccole) ridotte in purea (basta schiacciarle con la forchetta)
* 175 gr di gocce di cioccolato (al latte o fondenti a vostro gusto)
* vaniglia (semi di una bacca)


PROCEDIMENTO:

1 - In una ciotola lavorate con le fruste il burro con lo zucchero. Unitevi quindi le uova, inserendole una alla volta (inserite il secondo solo quando il primo è stata completamente amalgamato nell'impasto).

2 - Unite quindi all'impasto i semi di vaniglia, la farina setacciata con il lievito e lavorate il tutto fino a ottenere un composto omogeneo.

3 - Per terminare unite la purea di banane e le gocce di cioccolato e mescolate il tutto.

4 - Versate il composto in uno stampo per plumcake, precedentemente imburrato e infarinato, e cucinate a 180° per circa 50 minuti. Fate sempre la prova dello stuzzicandenti per verificarne la cottura, inserito al centro del dolce, se quando lo estraete risulta asciutto, il dolce è pronto.

Bon Appetit!



CI VEDIAMO VENERDI'  
CON IL VINCITORE DEL MIO 
avete tempo fino alla mezzanotte di oggi per partecipare




Ora corro a inserirvi tutti... bacio !


domenica 1 marzo 2015

iconaTorta speziata agli agrumi - Re-Cake #02

Hola e buon primo marzo!!!!!!!!

Parte una nuova avventura per Re-Cake, una nuova ricetta dopo il grande successo della Torta di mele, nocciole e avena.

119 ricette pervenute, un grande entusiasmo nel gruppo Re-Cake 2.0  e una grande sinergia, ci fanno partire cariche di gioia e grinta in questa nuova avventura.




Questo mese abbiamo deciso di fare un pieno di energia e vitamine, per prepararci all'imminente primavera; un dolce per salutare l'inverno che volge al termine e per fare onore agli AGRUMI.



sabato 28 febbraio 2015

iconaHappy Birthay Dolcizie

TANTI AUGURI A TE
TANTI AUGURI A TE
TANTI AUGURI DOLCIZIE
TANTI AUGURI A TE !!!!!!!!!!!!!


BUON COMPLEANNO DOLCIZIE

  4 Anni trascorsi insieme, 
tanti amici che mi seguono qui e nei vari social,
tante ricette provate e condivise,
hanno accompagnato il mio cammino ... 

ma la cosa più bella e leggere i vostri commenti e
 sentire che "viaggiate" con me. 

Per festeggiare oggi preparo un dolce nuovo,
che vi svelo domani 
con la nuova Re-Cake

e per ringraziarvi del vostro Affetto
vi regalo ancora dei giorni 
per partecipare al mio
GIVEAWAY!!!

FORZA, AVETE TEMPO FINO AL'11 MARZO
e il 12 vi svelerò il fortunato estratto.


VI ASPETTO!!!!!!!!! 
PASSATE PAROLA

QUI LE REGOLE PER PARTECIPARE




giovedì 26 febbraio 2015

iconaCioccolatini: il bacio

Hola!

Quando ho letto la "sfida" di febbraio dell'MTC, ho subito pensato: "wow, gioco in casa, qualcosa di dolce!"

Peccato, però, che i BACI non siamo mai stati i miei cioccolatini preferiti, anzi, ma avrei fatto uno sforzo nell'assagiarli fatti in casa. Mai dire mai, insomma....

Ricordate la pubblicità di tanti anni fa dove una ragazza diceva "mi vuoi tutta ciccia e brufoli?".

Ecco questo più o meno è il mio mantra da una decina di giorni, perché, sappiatelo, non solo li ho fatti ben 2 volte, ma ne ho mangiati a dozzine, scoprendo che quelli fatti casa hanno quel qualcosa in più che mi ha fatto INNAMORARE di  questo cioccolatino.



domenica 22 febbraio 2015

iconaTorta di pere e frutta secca

Ciao!!!!!!!!!!!!!!!

L'inverno con il suo il "freddino", le giornate "corte" e "grigie" mi fanno venir voglia di cucinare a più non posso.

In salotto, immancabilmente, accanto al cesto con la frutta fresca, c'è una ciotolina con la frutta secca, che mi piace sgranocchiare in diversi momenti della giornata.

Nocciole, mandorle, noci, frutta essiccata, arachidi... chi più ne ha più ne metta. Anche a voi piacciono?

Giorni fa, sfogliando un giornalino locale, proprio mentre stavo gustando delle noci, la mia attenzione fu catturata da questa ricetta, che mi incuriosì per il mix di ingredienti proposti.


martedì 17 febbraio 2015

iconaPancakes

” Tutti i grandi sono stati bambini una volta,
ma pochi di loro se ne ricordano…”
Antoine de Saint-Exupéry

 Ciao!!! A volte ci penso, ho quasi 40 anni eppure mi sento ancora una bambina, per tante cose.

Adoro sognare, giocare, guardare il mondo con i loro occhi puri, privi di condizionamenti e pregiudizi, incapaci ancora di vedere le cose negative ma in grado di cogliere solo le cose belle della vita. 

Nessun bimbo dovrebbe essere privato di tutto questo, nessuno bimbo dovrebbe soffrire e conoscere il terrore, il dolore e le cose brutte della vita.... 

Quando ho letto di questo contest, che iniziava con la citazione sopra, ho subito pensato che mi sarebbe piaciuto parteciparvi, e la mia mente si è riempita di dolci ricordi.

Ora le mie bimbe amano altri cartoni, ma un paio di anni fa, Pippi era il personaggio amato e richiesto ad ogni ora del giorno.

Ricordo di noi 3, sedute sul divano, a guardare le avventure di questa piccola "monella" ma tanto simpatica, e tra una risata e l'altra io mi preoccupavo di spiegare loro che "così però non si fa...", perché diciamocelo, a livello "educativo" Pippi non è il massimo per delle bimbe di 5 e 7 anni!

Poi arrivò pure Babbo Natale, a portare un libro (guarda caso della mia illustratrice preferita!) e pure Sky e mandare in onda un film, per coronare questo momento di Pippi Forevar!

Così, appena guarita dall'influenza, iero ho chiesto alle mie bimbe di pensare a cosa preparava spesso Pippi. 

La risposta è arrivata subito: "mamma le frittatine! ricordi che mescolava l'impasto con la scopa???!"


Vi ricordate questa bellissima scena? Al minuto 11:10 il lancio dei pancakes ... guardate qui

                                      immagine tratta da qui


Quindi all'opera! 

Non vi propongo i pannkakor, ovvero i pancakes svedesi, ma quelli tradizionali americani, il motivo? Non li avevo mai fatti e ho deciso di partire da questi, usando la ricetta di Csaba dalla Zorza.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...